Don Chisciotte cavalcó per queste terre, facendoci sognare castelli e palazzi nobili e paesi incantati. Forse però non era tutta favola: oggi scopriamo questa bella regione spagnola, ricca di storia, natura e cultura

Castilla-La Mancha è la terza Comunità Autonoma di Spagna, ma sembra sparire all’interno della geografia spagnola, per la posizione perfettamente centrata rispetto l’intera Penisola. Nonostante non sia tra le più conosciute, ha ispirato artisti e scrittori (tra cui Cervantes, appunto) con i suoi luoghi ed angoli storici e naturali spesso segnalati come i migliori di Spagna.

Sveliamo, dunque, qualcuno di questi segreti

TOLEDO

Imprescindibile una visita alla capitale della Comunità Autonoma, che si erge a gioiello della regione. Toledo è storia pura, ed uno dei luoghi più affascinanti e belli della provincia. I suoi palazzi antichi hanno ospitato uomini importanti di diverse epoche e religioni. Senza dubbio è una delle città monumentali più importanti di Spagna, dove, nell’epoca del suo massimo splendore, convissero arabi, ebrei e cristiani. In una visita alla capitale non si puó non passare per il magnifico Alcázar di Toledo, che si eleva maestoso sulla città. Sorto su un antico Palazzetto Romano, il castello cambió, nel tempo, parte della struttura e delle funzioni, fino a divenire la spettacolare biblioteca che troviamo oggi.

Non perdete la Cattedrale di Santa Maria (considerata l’opera magna del gotico spagnolo) e la casa-museo de El Greco.

vacanze in spagna

CUENCA

Il Centro Storico della città fu dichiarato Patrimonio dell’Umanità nel 1996: la bella Plaza Mayor, all’interno della città murata, la natura che la circonda, la cattedrale gotica, e chiese, palazzi, musei, monasteri e torri, oltre alle famosissime Casas Colgadas, costruite nel XV secolo sull’abisso che scende alla foce del Huécar.

castiglia la mancha cuenca

I MULINI A VENTO

Pochi sono gli elementi emblematici di questa regione come i mulini a vento, che, con il loro paesaggio, innamorarono Cervantes: Don Chisciotte, il “Cavaliere dalla triste figura”, divenne famoso propiro per la sua battaglia contro i mulini a vento, disseminati per la campagna di Criptana del Campo, dove si svolge il capitolo. Alcuni dei mulini di Criptana datano al XV secolo, mentre i più moderni risalgono al XX. Un vero e proprio viaggio letterario in uno dei luoghi più affascinanti di Castiglia-La Mancha.

don chisciotte e i mulini a vento

ALMAGRO

Ovvero “Il teatro” per eccellenza: Almagro è la più famosa piazza storica di teatro di Spagna. Qui sono state interpretate tutte le splendide commedie del Siglo de Oro spagnolo, l’epoca più prolifera e di successo della letteratura teatrale spagnola… e ancora si rappresentano. Ad Almagro si trova el último Corral de Comedias (del secolo XVIII), perfettamente conservato come simbolo della grandezza artistica di Spagna. La sua Plaza Mayor, sulla quale si affaccaino i palazzetti delle grandi famiglie nobili del sud della Spagna, si tinge dell’atmosfera flamenca: case soleggiate, palazzi, musei, e molto altro.

teatri di spagna almagro

ATIENZA

Ben visibile da lontano, il castello medievale di Atienza ha un’imponente struttura rotonda: costruita per scoraggiare eventuali attacchi nemici. Si tratta di uno dei castelli più belli della provincia di Guadalajara, ed uno dei luoghi più affascinanti di Castiglia-La Mancha. Il centro di Atienza rimanda ancora al fascino del medioevo: strade porticate, scudi e blasoni alle facciate delle case, chiese romaniche (come quella di San Bartolomé), piazze medievali (come quella del mercato o quella del Trigo). Il tutto nella tranquillità di una cittadina con appena 500 abitanti.

visitare la castiglia