Madrid: nasce un archivio fotografico dei cittadini

Madrid, una delle città più artistiche d’Europa ha deciso di ricostruire la propria storia, e lo ha fatto in modo assolutamente originale, chiedendo supporto ai propri cittadini.

La “Comunidad de Madrid” infatti ha richiesto agli abitanti di testimoniare i cambiamenti di questa grande città attraverso le loro fotografie, le loro vite e le loro esperienze personali. La richiesta ha avuto un gran successo e in pochi giorni la Comunità ha ricevuto circa 25.000 fotografie, ridotte poi a 450 immagini (le più significative) ed organizzate in quello che è poi divenuto il progetto “Archivo Fotografico de la Comunidad de Madrid”, un grande progetto collettivo.

Foto di Madrilenos archivio

Si è ricostruita così una storia unica, raccontata attraverso le immagini che i cittadini hanno recuperato dai propri album di famiglia e che mostrano i cambiamenti radicali della città e dei suoi abitanti. Vi si trovano prime comunioni, matrimoni, riunioni di famiglia, ma anche passeggiate per la città, incontri di ragazzi che giocano a calcio, soldati e foto scolastiche o vacanze al mare.

Il tutto sullo sfondo di una città in continua evoluzione, che passa dalla miseria della guerra alla ricostruzione e alla propria rinascita, in un percorso che inizia agli inizi del XIX° secolo e arriva alla fine del XX°, con l’avvento della fotografia digitale.

Le immagini raccolte sono esposte – oltre all’ Archivio fotografico della Comunità – in una mostra dal significativo nome di “Madrileños. Un album colectivo” (un album collettivo degli abitanti di Madrid). Ci si potrà divertire, commuovere e si potrà meditare su queste fotografie che, come dicono i protagonisti stessi: “ Ci rappresentano, perchè dietro ogni immagine c’è la nostra essenza, ciò che eravamo, ciò siamo e ciò che saremo. C’è tutta la nostra vita, e la nostra prospettiva del futuro”.

www.madrid.org/archivofotografico