Cosa visitare a Madrid

Madrid è una di quelle città che non basta una vita a esplorarla tutta. Questo perché oltre alle attrazioni principali che sono da considerare “d’obbligo”, la capitale spagnola offre una miriade di musei, attività, locali, ristoranti meno conosciuti ma altrettanto piacevoli e interessanti. Non c’è neanche bisogno di faticare molto nella ricerca perché voli Madrid convenienti si trovano in qualsiasi periodo dell’anno. Ma cosa visitare a Madrid una volta arrivati?

Siete amanti dell’arte? Ok, non potete non visitare il Museo del Prado e il Museo Thyssen-Bornemisza. Entrambi sono situati a Paseo del Prado, e mentre il primo è considerato una delle più importanti gallerie d’arte del mondo e espone capolavori di Velázquez, Goya, Botticelli, Rembrandt, fra i tanti, il Museo Thyssen-Bornemisza non solo esibisce capolavori dei mostri sacri del passato, dal Rinascimento al Barocco, al Rococò, ma anche quelli di artisti contemporanei, in una mostra di quadri, sculture e arazzi dalla nascita della storia dell’arte ai giorni nostri.

Ma non fermatevi ai due musei più famosi, perché la città offre una vasta scelta di mostre e gallerie insolite e piacevoli, come la Fábrica-Museo de la Cerveza che si trova in diverse località, di cui le più popolari sono in Calle Genova, Calle Princesa e Parque Sur, che espongono tutto ciò che riguarda la birra, da pezzi storici come il boccale di ferro da dove ha bevuto Guglielmo I di Prussia a una collezione di tutti i tipi di bottiglie possibili e immaginabili. Un Paese come la Spagna così orgoglioso della sua tradizione culinaria non poteva non abbinare a questo museo fini ristoranti in cui la bevanda più consigliata è, ovviamente, la birra.

Probabilmente non si può dire di aver visitato Madrid se non si è stati almeno una volta al Palazzo Reale, il più grande palazzo d’Europa e la più bella costruzione di Madrid che espone dipinti di Tiepolo, Goya, Giordano e Velázquez. Come se non bastasse, il palazzo si affaccia sulla bellissima Piazza d’Oriente, anche questa imperdibile, permettendo ai visitatori di prendere due piccioni con una fava.

Uno dei lati storici e artistici più affascinanti della Spagna è il mix tra la cultura occidentale e quella araba, e a Madrid è possibile visitare il cosiddetto Muro Arabo, titolo che indica quello che resta dell’avamposto militare dei Mori. Le parti oggi visibili sono una fortezza fatta costruire nel 9° secolo dall’Emiro Mohammed I.

Dopo un’intera giornata a girovagare per le tante attrazioni storiche e artistiche della città, la cosa più ovvia da fare è tornare in albergo e stare in totale relax. La più ovvia in molte città, ma non a Madrid. Siete nella capitale del flamenco, una danza evocativa e sensuale, tornare a casa senza averne visto neanche uno spettacolo dovrebbe essere considerato illegale. Passate una serata al Corral de la Morería, dove bravissimi ballerini si aggirano tra il pubblico prima di esibirsi nelle danze rese ancora più colorate dai loro stravaganti costumi.

È impossibile elencare tutto quello che Madrid offre, persino tra gli abitanti è arduo trovare chi ha visitato tutto, ma con i sempre più numerosi voli low cost si può lasciare sempre qualcosa in vista della prossima visita.