Di seguito potete trovare qualche segnalazione sui luoghi da visitare e le cose da fare assolutamente.

La maggior parte dei turisti soggiornano nel sud dell’isola che è più esposto al sole e ha meno pioggia in rapporto al nord. Nel sud trovate Palmitos Park, ovvero un enorme parco naturalistico ed esotico. Le aree balneari cominciano nella parte est e al centro della costa meridionale, nell’area di Maspalomas che include le città San Agustín, Playa del Inglés, e Maspalomas e attira il maggior numero di turisti. Playa del Inglés e Maspalomas sono mete molto popolari tra turisti provenienti da tutto il mondo, soprattutto britannici e tedeschi. Al sud di Gran Canaria, nelle località di Playa del Inglés e Maspalomas, ci sono molte discoteche, bar, ristoranti e attività commerciali. Una spiaggia molto famosa è quella dorata di dune del deserto, cioè le Dune di Maspalomas, vicino alla spiaggia di Playa del Inglés. Esse sono state costituite con sabbia proveniente dal Sahara, si trovano tra Playa del Inglés e Maspalomas. Un’altra attrazione turistica molto conosciuta è il Faro di Maspalomas, posto ideale per fare surf se foste amanti di questo sport.

All’interno della capitale, Las Palmas de Gran Canaria, si trova la spiaggia di Playa de Las Canteras. Las Palmas è conosciuta anche per il suo Carnevale e per la Catedral de Santa Ana. Sempre a Las Palmas de Gran Canaria, nel quartiere storico di Vegueta, si trovano il Museo Canario, l’eremo di Sant’Antonio Abate e la Casa Museo di Cristoforo Colombo. Questo quartiere è l’ideale per vivere la movida del giovedì sera. Sempre in questa città, godetevi una bella passeggiata lungo il Paseo de Las Canteras e una serata in uno dei locali con musica dal vivo di Plaza de la Musica, visitate il piccolo Puerto Mogan, scoprite le spiagge nascoste di Monta%c3%b1a de Arena e Punta Mujeres, tuffatevi nelle piscine naturali di Agaete, scoprite la riserva naturale di Guigui con le sue spiagge e foreste tropicali.

La maggior parte dei monumenti che si possono ammirare a Gran Canaria risalgono al periodo successivo alla conquista delle Canarie. Importanti monumenti sono la Iglesia de San Juan Bautista ad Arucas e la Basílica intitolata alla patrona di Gran Canaria, che si trova a Teror, paesino molto caratteristico.