Alicante: cosa vedere in vacanza

Negli ultimi 50 anni la città spagnola di Alicante ha conosciuto un notevole sviluppo turistico, merito di un clima sicuramente piacevole, delle spiagge e del patrimonio storico. Alicante è facilmente raggiungibile dall’Italia da varie zone come per l’aereoporto Malpensa, da cui partono i voli Iberia con Skyscanner per questa località.

Il centro storico è noto anche come Casco Antiguo e si presenta molto ben conservato, con case e vie caratteristiche in stile tipicamente andaluso, con fiori ai balconi e molti locali e bar. Tra gli edifici storici più importanti spicca il Castillo de Santa Bárbara. Questo si trova in cima al monte Benacantil, a 166 metri d’altezza e fu ricostruito dai re cristiani nei secoli XIV, XVI e XVIII. La Casa de La Asegurada è una delle più antiche costruzioni civili della città, edificata nel 1685 in stile barocco, oggi ospita il Museo de Arte Contemporáneo di Alicante. Altro edificio da visitare è il Palacio Gravina, costruito tra il 1748 e il 1808 e che oggi ospita oggi il Museo de Bellas Artes Gravina, dedicato alla pittura e alla scultura regionale tra i secoli XVI e XX.

Tra gli edifici religiosi più interessanti segnaliamo invece la Concatedral de San Nicolás de Bari, costruita in stile rinascimentale del XVII secolo. Da vedere anche la Basílica de Santa María realizzata in stile gotico (XIV-XVI secolo), ma largamente rimaneggiata nel XVIII secolo e il Convento Canónigas de San Agustín iniziato nel XVIII secolo, la sua costruzione fu terminata nel XIX secolo.

Per chi ama la cultura, ad Alicante sono presenti: El Museo de Arte Contemporáneo (MACA), il Museo de Bellas Artes Gravina (MUBAG) e il Museo Arqueológico Provincial (MARQ).

Se ci si vuole rilassare e godersi l’atmosfera tranquilla del posto, consigliamo una passaggiata nel luminoso lungomare della Explanada de España , fiancheggiato da palme gigantesche e il cui pavimento di ceramica dai motivi rossi, bianchi e neri che rappresentano le onde del mare. Il pomeriggio o di domenica mattina si è possibile assistere ai concerti che la Banda municipale esegue nel gazebo.

A soli 20 km a ovest di Alicante si trova la città di Elche, il cui Palmeral (palme da dattero piantate nel X secolo dagli arabi) è stato dichiarato nel 2000, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.