Rafa Nadal, tutto sul tennista spagnolo

Rafa Nadal – uno dei più importanti e prolifici sportivi spagnoli – nasce a Manacor (Maiorca, Baleari) nel 1986 e si dedica allo sport sin da piccolo.

Accompagnato infatti dell’esperienza dello zio (il giocatore del Barcellona Miguel Angel Nadal – che gli farà da allenatore ed agente), il giovane Rafael si dedica ad ogni tipo di sport, dal calcio alla pallacanestro, ma è con il tennis che lo zio si accorge delle potenzialità del giovane nipote.

Rafa Nadal

A soli nove anni lo fa partecipare alla sua prima competizione ufficiale il “Torneo delle Baleari” che Rafael vince, iniziando una carriera che nei suoi primi passi lo porta a vincere i campionati nazionali a 11 e 12 anni e il torneo di Wimbledon Juniores nel 2002 a soli 16 anni.

L’anno successivo diventa il secondo giocatore della storia dopo Michael Chang a disputare il torneo di Wimbledon con i “grandi” e prepara Rafael alla splendida carriera come professionista che lo attende.

È infatti il 2004 l’anno dell’esplosione del fenomeno “Nadal”: a partire dalla Coppa Davis.

La nazionale deve fare a meno dei prestigiosi e più noti Juan Carlos Ferrero e Carlos Moya, puntando sul giovane talento Nadal, che non fece pentire nessuno della scelta, vincendo il quinto, decisivo match contro Andy Roddick, che consegnò la Coppa alla squadra nazionale Spagnola.

Rafa Nadal

Con queste sorprendenti iniziali vittorie il giovane campione entra di diritto nell’ élite del tennis mondiale, e ne da prova nel 2005 partecipando ai maggiori tornei – dall ‘Open d’Australia a Montecarlo, a Wimbledon ed Indian Wells – e vincendo il suo primo Roland Garros a soli 19 anni, dopo aver sconfitto in semifinale Roger Federer – già allora saldo al numero 1 del ranking mondiale – eguagliando il primato di Mats Wilander che, come lui aveva vinto il torneo parigino alla sua prima partecipazione.

La stella del giovane Nadal da ulteriore conferma di se nel torneo di Montreal, dove vince in finale uno dei suoi idoli: Andre Agassi – che proprio con questo torneo da l’addio alla carriera.