Max, parrucchiere e chef a Tenerife

Parrucchiere di giorno e chef di sera. E’ questa la doppia vita di Max, che dopo una dolorosa separazione, alcuni anni fa ha deciso di trasferirsi a Tenerife.

“Pick Up” è il nome del suo locale, un Lounge Risto Bar, in cui Max propone i suoi piatti tipici. Fin qui nulla di strano se non fosse che il ristorante è per sole coppie. Una scelta insolita e innovativa, che sta ottenendo un ottimo riscontro.

“La mia nuova vita ha avuto inizio subito dopo la separazione coniugale. Per sopperire allo sconvolgimento subito, decisi di andare via da Torino e trasferirmi in Molise, precisamente a Termoli, dove ci rimasi per quasi 5 anni e precisamente fino a quando arrivai alla conclusione che non sarebbe stato il posto giusto per me. Un bel giorno un amico mi parlò di Tenerife, invitandomi a seguirlo sull’isola. Non ti nascondo che non conoscevo assolutamente il posto, né tantomeno sapevo dove si trovasse….però mi avventurai. Nel 2005 approdai a Tenerife, avevo pochissimi soldi in tasca e non conoscevo la lingua, cosa che mi penalizzò tantissimo nella ricerca di un lavoro. Per un anno mi arrangiai a lavorare come pizzaiolo”.

Quindi hai scelto Tenerife per puro caso…

A dir la verità è Tenerife che ha scelto me, io ho solo scelto la località. Ora vi racconto com’è andata. Dopo 4 giorni di viaggio sbarcai sull’isola con la mia auto, una Fiat 600, che ancora possiedo e che non cambierò mai, perché mia compagna d’avventura. All’uscita dal porto di Santa Cruz mi trovai dinanzi ad un bivio, avrei dovuto scegliere se andare a destra o a sinistra, così decisi di tirare una moneta e la scelta ricadde sulla sinistra e quindi su Los Cristianos, dove ci rimasi per 4 giorni, successivamente mi trasferii a Las Galletas, dove si trova attualmente il negozio di parrucchiere che ho aperto 5 anni fa.

Anche in Italia svolgevi l’attività di parrucchiere?

Sì, è il mio lavoro da 42 anni. Modestamente in Italia ero abbastanza conosciuto, avevo un salone in società e una Scuola dove venivano svolti numerosi stage rivolti a futuri parrucchieri. Sai, questo aspetto del mio lavoro un po’ mi manca, purtroppo qui nel sud dell’isola la gente è molto informale e non segue molto la moda.

Da poco hai realizzato un tuo sogno: aprire un Lounge Risto Bar. Ma la cosa curiosa è che il ristorante è per sole coppie. Come è nata quest’idea così insolita?

Beh, l’idea è nata dopo aver fatto un po’ di gavetta e dopo aver svolto una ricerca di mercato su quali fossero le novità in campo ristorativo. Qui ci sono tanti ristoranti, bar e pizzerie, così, dopo aver valutato attentamente la cosa, io e la mia compagna, di origine filippina, abbiamo scoperto che a Tenerife non esisteva un ristorante per sole due persone. Così è nato “Pick Up”.

Perché il nome Pick Up?

In primis perché mi ricordava molto un locale che frequentavo a Torino, che a me piaceva tantissimo, in secondo luogo perché la parola significa “raccogliere” ed è proprio quello che desideriamo fare: raccogliere tutti i clienti che passano da lì….

Avete riscontrato delle difficoltà nell’avviamento del locale?

Sì, abbiamo avuto dei contrattempi burocratici. Purtroppo anche qui ci sono i soliti problemi politici, oltre alle varie procedure da seguire:progetti dell’ingegnere, bollettini dell’elettricista, architetto, ecc… Il lato positivo è che, nel momento in cui presenti tutto, puoi tranquillamente aprire, anche se non hai ancora ottenuto la licenza.