L’ Ottavo ed Ultimo Patrimonio dell’UNESCO che apre al pubblico nella città di Barcellona

Casa Vicens è la prima opera di Gaudí, e per quasi 130 anni è stata usata come abitazione privata. Ubicata in Calle Carolines, nella parte più occidentale del quartiere di Gràcia, Casa Vicens fu costruita tra il 1883 ed il 1885, non appena Gaudí terminò gli studi presso la Escuela Provincial de Arquitectura de Barcelona. Dopo essere stata abitazione privata, aprirà in autunno per far conoscere ai visitatori i primi passi, gli inizi dell’artista che era Antoni Gaudí e per vedere da vicino un’opera considerata come il preludio del Modernismo catalano.

gaudi barcellona

Casa Vicens è l’ottavo edificio barcellonese catalogato nel 2005 come Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, e sarà l’ultimo di questa preziosa lista ad essere aperto al pubblico. Le precedenti sono: la Sagrada Familia, la Casa Batlló, La Pedrera, Parc Güell, Palau Güell, Palau de la Música e l’ Hospital de Sant Pau.

L’edificio è interamente coperto di mattoni e ceramica vetrificata, con importanti influenze arabe e medievali, soprattutto nelle maioliche: Gaudí volle ricreare in questa casa le arti figurative di moda in quel tempo, ma incorporando, allo stesso tempo, elementi decorativi e simbolici più personali, che preannunciavano la libertà creativa que sarà presente in tutte le sue opere future.

opere di gaudí a barcellona

La casa fu di proprietà della famiglia Vicens per oltre un secolo, prima di essere venduta nel 1899 alla famiglia Jover, che nel 1925 decise di trasformarla da “casa per l’estate” come era stata concepita da Gaudí, ad abitazione per tutto l’anno. Per questi lavori contattarono un amico di Gaudí, l’achitetto Joan Baptista Serra de Martínez e la direttrice del museo Marta Antuñano: la casa subì quindi la prima importante ristrutturazione ed ampliazione.