Gran Canaria e il laboratorio di gioielli di Maurizio e Giorgia

“Le Canarie offrono l’ambiente che noi stavamo cercando. Gran Canaria è un’isola che consente di interagire con culture di tutto il mondo perchè c’è un costante passaggio internazionale. La gente è solare, orientata alla vita, ai valori importanti, alla famiglia. L’energia dell’isola è bellissima e i ritmi sono umani. Ci siamo detti: Quale luogo migliore per realizzare il nostro sogno?” Così è nato “2IN1”, due professionalità, Giorgia e Maurizio, che si uniscono in un unico progetto di vita: realizzare gioielli unici e collezioni personalizzate. Gioielli creati completamente a mano “su misura”, studiati in base alle necessità, alle caratteristiche, alla personalità della persona che dovrà indossarli.

Maurizio e Giorgia, quando e per quale motivo avete deciso di trasferirvi alle Canarie?

Maurizio si è trasferito a marzo 2014 e io qualche mese dopo, a maggio, dopo aver chiuso il rapporto di lavoro con l’azienda per la quale lavoravo. Tutti e due, ancora prima di conoscerci, abbiamo vissuto in varie città, perchè abbiamo sempre avuto la necessità di metterci in discussione e migliorare. Il cambiamento porta evoluzione e l’interazione con persone differenti porta crescita. Abbiamo deciso di trasferirci alle Canarie perchè abbiamo riflettuto molto su cosa dare ai nostri figli. Vogliamo che abbiano l’opportunità di aprire la propria mente, di interagire con persone di culture differenti, che possano apprendere varie lingue. Oggi c’è molta competitività e il miglior regalo che, secondo noi, può fare un genitore, è la giusta preparazione che consente di raggiungere i propri obiettivi e l’esempio costante di ciò che si dice. Le Canarie offrono l’ambiente che noi stavamo cercando ed inoltre si dice ci sia il miglior clima al mondo. Nel Sud dell’isola è sempre estate e a noi questo piace molto perchè adoriamo la luce e il sole. Gran Canaria è un’isola che consente di interagire con culture di tutto il mondo perchè c’è un costante passaggio internazionale. La gente è solare, orientata alla vita, ai valori importanti, alla famiglia. L’energia dell’isola è bellissima e i ritmi sono umani. Ci siamo detti: “Quale luogo migliore per realizzare il nostro sogno?”

Di cosa vi occupavate in Italia?

Maurizio da ragazzo, dopo aver frequentato l’Istituto di formazione professionale per orafi argentieri a Firenze ed aver fatto l’apprendistato presso Conti e Monesi a Ponte Vecchio (Firenze – Toscana), ha lavorato nella gioielleria di famiglia a Cannigione, dove ha iniziato ad esporre le sue opere. Il suo primo viaggio negli USA risale al 2006, dove ha studiato all’Art Student League e lavorato per quattro anni, facendo la spola tra gli Usa e la Sardegna, dove ci sono i suoi due figli nati dal primo matrimonio. Rientrato in Sardegna, ha continuato il suo mestiere di orafo, producendo contemporaneamente opere differenti con altri materiali (ferro, rame, orrone, legno). Io negli ultimi 20 anni ho lavorato per grandi aziende come Omnitel (Vodafone), 3 (cellulariUMTS), Sky, ricoprendo il ruolo di Manager, Coordinatore di gruppi operativi specializzati nella gestione dei clienti. Parallelamente negli ultimi 7 anni, oltre ai miei hobby creativi e alla creazione di gioielli, mi sono dedicata allo studio di terapie naturali e crescita personale.