Hotel e appartamenti vacanza a Lanzarote

Non solo le Baleari. Anche l’arcipelago delle Canarie è molto gettonato dai pensionati italiani. Sono ormai 20mila coloro che risiedono stabilmente qui. C’è da dire che in generale gli over 65 preferiscono la Spagna del Sud, dove i ritmi sono più lenti e il clima mite anche in inverno. A Malaga o Alicante ad esempio ci sono comunità italiane abbastanza numerose. In meno scelgono le grandi città come Barcellona e Madrid che solitamente attirano più i giovani in cerca di lavoro che i pensionati all’estero. Tra le destinazioni più gettonate dai pensionati in Spagna troviamo anche Torrevieja, una cittadina di oltre 120 mila abitanti, a sud della Comunità Autonoma di Valencia dove il costo della vita è basso e le tasse sono meno alte che in Italia.

Per quanto riguarda l’assistenza sanitaria, niente paura. La Spagna ha nazionalizzato la sanità pubblica, che già è di buon livello. Naturalmente se si vuole utilizzare la sanità privata, le strutture sanitarie spagnole sono eccellenti. I pensionati che decidono di trasferirsi in Spagna in modo permanente, devono essere in possesso del modello S1, chiamato documento portabile, che sostituisce il vecchio modello E121 e garantisce i servizi sanitari per se stessi e le persone a loro carico.

Trasferirsi in Spagna da pensionati, dunque, appare quanto mai conveniente. Gente accogliente e cordiale, cibo ottimo e la possibilità di tornare spesso e in poco tempo in Italia, abitudini e tradizioni simili alle nostre fanno poi il resto. E se siete preoccupati per la lingua, state tranquilli. Moltissimi sono i corsi organizzati proprio per i nostri expat. Che aspettate? Preparate le valigie e iniziate a godervi gli anni della pensione.

Hotel e appartamenti vacanza a Maiorca