Quanto è importante affidarsi a qualcuno che conosca bene le leggi del posto?

E’ fondamentale, come è altrettanto importante affidarsi ad una società seria e professionale come INFOCANARIE.

Che riscontro state ottenendo con i vostri gioielli sul territorio delle Canarie?

Assolutamente positivo. Stiamo lavorando sia con gioiellerie importanti sull’isola, che con i clienti privati. Il lavoro creativo, il lavoro personalizzato e di qualità sono molto apprezzati.

Quanto lavoro c’è dietro la realizzazione di un vostro gioiello?

Parecchio lavoro perchè tutto il nostro processo è manuale. Partiamo dalla fusione del metallo fino ad arrivare al confezionamento. I tempi ovviamente dipendono dal tipo di gioiello richiesto. Ci sono clienti che hanno già un’idea ben precisa di ciò che vogliono, pertanto in quel caso si ha già un materiale di base sul quale lavorare, altri si affidano completamente a noi, quindi si parte da un concetto, un valore che si vuole esprimere o da una pietra preziosa preferita. Dal progetto, alla bozza, fino ad arrivare al gioiello finito. Ci sono clienti che vogliono ridare vita ad un loro gioiello modificandolo, oppure usare l’oro di un monile simbolico di famiglia per farne dei nuovi gioielli da regalare ai figli. Noi gli diamo la possibilità di realizzare il loro sogno, è una grande responsabilità e ci riempie di gioia, perchè nella maggior parte dei casi le persone si commuovono.

Quando poi si tratta di fedi personalizzate il coinvolgimento emotivo è importante, perchè è un simbolo molto forte dell’unione di due persone. Ogni caso è a sè ed è unico. In questo momento stiamo lavorando ad un progetto particolare che ci sta molto a cuore. Una cliente ci ha chiesto di progettare e realizzare due gioielli: un ciondolo ed un anello. La particolarità è che i gioielli, che verranno ora indossati da questa signora, in futuro verranno donati ai suoi due figli. Pertanto devono essere particolari e unici. La progettazione parte da questo, dallo studio dei simboli, delle linee e della forma, delle pietre adatte alle persone, del metallo che può essere oro giallo o oro bianco o tutti e due, ecc… Il gioiello finito verrà accompagnato da una descrizione del significato e della simbologia.

Le vostre produzioni seguono una linea guida?

Sì, quella della personalizzazione, un gioiello su misura. Per noi è fondamentale produrre gioielli con un’anima, con un significato, con un messaggio: questa è la nostra linea guida. Le produzioni fatte fino ad ora vengono da ispirazioni fornite dalla natura, dalla vita in generale.

Cosa vi piace comunicare attraverso i vostri gioielli e a chi si rivolgono?

Ogni nostro gioiello è unico, proprio come la persona che lo indossa, e porta con sè un messaggio fatto di simboli, di energia, di amore e intenti. Il nostro obiettivo è dar vita alle forme, infondendogli un’anima, un sentimento per trasmettere Amore, Gioia e Benessere, attraverso le nostre creazioni. Nulla è lasciato al caso e mentre lavoriamo mettiamo a disposizione tutte le nostre conoscenze e la nostra passione per trasmettere amore e benessere ai gioielli e quindi alle persone che li indosseranno. Il nostro lavoro si basa su una costante ricerca spirituale, che conduce dentro noi stessi e nel mondo esterno, che ci arricchisce e ci stimola nella creazione delle nostre opere. La costante interazione con i nostri clienti ci consente di crescere, di acquisire una grande sensibilità nell’ascolto delle molteplici e variegate esigenze. E’ proprio dall’ascolto delle aspettative, dei sogni, delle singole esigenze che nascono i gioielli personalizzati, vere opere uniche. I nostri sono gioielli che si rivolgono a quelle persone che sono alla ricerca di un gioiello che li accompagni nella vita, un gioiello che sia anche un simbolo, un gioiello unico ed esclusivo, un gioiello con un’identità.

Quali sono i vostri sogni nel cassetto e i progetti futuri?

Il primo passo è il consolidamento della nostra attività. Il nostro sogno nel cassetto invece è la creazione di un Taller Artistico immerso nella natura. Ovviamente abbiamo già in mente tutti i dettagli di come ci piacerebbe svilupparlo, ma è un po’ prematuro parlarne. In futuro, contempliamo invece la possibilità di impostare progetti formativi artistici con anziani, disabili e bambini, dando supporto a queste persone nella scoperta del loro talento creativo/artistico.

 gran canaria

Giorgia Muglia e Maurizio Filigheddu

A cura di Nicole Cascione